icook.it

Storia e cucina

Cosa mangiavano gli etruschi?

TRATTORIA LA PACCHIONA - http://www.lapacchiona.it
Nella dieta degli etruschi, oltre alla frutta e verdura, erano frequenti le minestre di cereali e legumi, così come le zuppe di verdura. La carne era bollita ed arrostita: sono frequenti nei corredi delle tombe gli alari, gli spiedi e le pinze per maneggiare i tizzoni di brace.

Foto: Cosa mangiavano gli etruschi?

questa immagine potrebbe essere protetta da copyright

Le raffigurazioni pittoriche della tomba Golini I di Orvieto (l'antica Volsini) databili alla seconda metà del IV secolo a.C., ci offrono una visione interessante delle attività di cucina di un'importante famiglia dell'aristocrazia: sulle pareti sono rappresentati i servi che fanno a pezzi la carne con una piccola ascia, altri che focacce, cuociono le cibarie nel forno, mesciono le bevande nelle brocche. Nelle altre pareti appaiono i loro padroni, seduti o sdraiati sulle klinai, i letti tricliniari del banchetto, in compagnia delle proprie donne dalle ricche vesti, illuminati da alti candelieri di bronzo lucente, serviti da schiavi nudi ed allietati da suonatori di lira e tibicines (flauti doppi). Per quanto riguarda l'alimentazione vera e propria degli etruschi, oltre alla frutta e verdura erano frequenti le minestre di cereali e legumi, come le gustose zuppe di verdura.
Le sfarinate di cereali erano utilizzate per fare frittelle e focacce.
La carne era bollita ed arrostita: sono frequenti nei corredi delle tombe gli alari, gli spiedi e le pinze per maneggiare i tizzoni di brace.
Condimento ideale per ogni cibo era l'olio d'oliva, di qualità eccellente, esportato in tutto il Mediterraneo come testimonia il rinvenimento di anfore etrusche: anche oggi la qualità dell'olio viterbese lo denota come prodotto tipico, così come il vino.
In un insediamento agricolo etrusco con datazione tra il IV ed il III secolo a.C., si sono potuto rinvenire 570 semi e noccioli di frutta, tra cui corniolo, nocciolo, ghiande di quercia, olivo, vite, fico, pero ed orzo.

TRATTORIA LA PACCHIONA

Via Vittorio Emanuele II, 37 Barbarano Romano (VT)

http://www.lapacchiona.it

acquacotta | zuppa di cicerchie | cucina tradizionale contadina

Gli altri lettori che hanno letto questo articolo, hanno letto anche:

Condividi l'articolo con i tuoi amici!

Tutti gli articoli